“Oggi comincia il confronto con il governo per valutare misure che da un lato rendano possibile di fare attività per le regioni che sono in zona gialla, ma dovremo cercare misure che evitino il tana libera tutti: per il periodo natalizio è necessario limitare gli spostamenti”. Lo ha detto Stefano Bonaccini, presidente dell’Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni, ospite a ‘Mattino Cinque” “Se da gennaio ci saranno le prime dosi di vaccino – ha detto – dovremmo arrivare alla prossima estate a vedere la luce in fondo al tunnel. Adesso dobbiamo evitare che a gennaio e febbraio si torni a cosa abbiamo vissuto in questi mesi. Le restrizioni stanno pagando. Le misure hanno avuto effetto, queste settimane di restrizioni hanno funzionato per abbassare la curva dei contagi. Ogni settimana, anzi ogni giorno dobbiamo verificare cosa succede. Ma dobbiamo stare attenti perché non abbiamo ancora vinto la sfida”.

Parole condivisibili, è importante anche non dimenticare il dramma economico che sta subendo la nostra regione. Con i vari decreti e ristori, si è tentato di limitare il danno subito. Ma crediamo fortemente che l’impegno del governo dovrebbe essere più incisivo e maggiore, e che i vari gridi di aiuto vengano ascoltati interamente.