coronavirus festival oriente

Il coronavirus, si rivela letale per tutte le manifestazioni, e i numerosi eventi legati al mondo orientale nel nostro paese.
A farne le spese è l’edizione blognese del Festival dell’Oriente, che è stato annullato, (anche se al momento si parla bonariamente di “posticipato”) tutto a causa di un’ irrazionale paura del contagio.

Già nell’edizione milanese aveva dimezzato le presenze, e questo ha contribuito alla triste notizia.
L’annuncio è stato fatto proprio dal profilo facebook della manifestazione.

“Una scelta molto dolorosa una sconfitta per la cultura la conoscenza l’integrazione la passione e l’amicizia tra i popoli”, pubblicano gli organizzatori dell’evento.

Di seguito il post di facebook con cui ufficialmente si annuncia la notizia:

CON GRANDE AMAREZZA …IL FESTIVAL DELL’ORIENTE DI BOLOGNA E’ POSTICIPATO

Grazie di cuore a tutti gli italiani che vincendo pregiudizi e paure non hanno perso il senso della loro misura e umanità.
Grazie di cuore agli artisti, agli standisti ai nostri collaboratori e a tutte le tantissime persone oltre 500 che lavorano per realizzare questa manifestazione che amiamo profondamente e che nei prossimi mesi rischia la sua stessa sopravvivenza per questa psicosi collettiva scaturita da una campagna mediatica assurda e senza precedenti che ha visto ad oggi due sole persone contagiate su una popolazione di 65 milioni !!
Una follia che lascia attoniti e senza parole.
Abbiamo una grande amarezza nell’annunciare che dovuto all’infondata paura di contagio che nella tappa di Milano ha più che dimezzato la presenza del pubblico, siamo costretti ad Annullare la tappa di Bologna del festival dell’Oriente.
Una scelta molto dolorosa una sconfitta per la cultura la conoscenza l’integrazione la passione e l’amicizia tra i popoli.
Ringraziamo di cuore tutte le persone che ci hanno manifestato la loro solidarietà , la Fiera di Bologna e chi ogni giorno sceglie e si sforza di essere una persona migliore.

Namaste !!!

Pubblicato in News